CONSORZIO
CULATELLO
di ZIBELLO

CONSORZIATI

The Consorzio di Tutela del Culatello di Zibello

Il consorzio di Tutela del Culatello di Zibello nasce l’8 gennaio 2009 con lo scopo di difendere, suggellare e promuovere la qualità e la tipicità del Culatello di Zibello DOP (Denominazione d’Origine Protetta), vero e proprio gioiello della salumeria italiana. Ogni giorno, i produttori si impegnano a garantirne la provenienza, l'antica lavorazione antica e l’autentica tradizione.

Il Consorzio associa tutte le 23 aziende produttrici di Culatello di Zibello Dop e, nel giugno 2010, ha ottenuto il prestigioso riconoscimento da parte del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF). Riconoscimento che va a potenziare ancora di più le attività di tutele e promozione del Culatello di Zibello.

Il Consorzio, con apposito marchio, garantisce al consumatore che il Culatello di Zibello del Consorzio rispetta esattamente le tradizioni e viene fatto “ancora come una volta”.

Per poter fare ciò, si avvale di un preciso disciplinare e di una severa regolamentazione. Inoltre, vengono messi in atto dei rigidi controlli svolti dall’Istituto Parma Qualità (l’ente incaricato dal Ministero per i controlli sulla produzione) sulla lavorazione tradizionale, la stagionatura adeguata e l’origine tutta italiana delle carni. Più specificatamente, per la qualità del culatello, vanno utilizzate solamente le cosce di suini provenienti dalle regioni dell’Emilia Romagna e della Lombardia.

I culatelli controllati dal Consorzio devono infine essere lavorati completamente a mano.

Questione d'Etichetta

Il Consorzio di Tutela del Culatello di Zibello ha stabilito, con propria specifica direttiva, che tutti i Culatelli DOP dei produttori Consorziati devono riportare il marchio consortile. Tale marchio raffigura un antico suino storico stilizzato, simbolo delle antiche radici e della tipicità del prodotto.

Un’etichetta dunque che è simbolo del nuovo Consorzio e che, al tempo stesso, garantisce il vero ed unico Culatello di Zibello, difendendolo dalle imitazioni. Lo speciale marchio, diffonde anche la giusta conoscenza di tutti gli elementi che fanno il pregio di questa Denominazione d’Origine Protetta.

Come si riconosce il vero Culatello di Zibello DOP?

Per prima cosa, controllare la bandierina del Consorzio appesa alla classica cordina bianca e rossa, e riportante mese e anno di produzione.

Quindi, osservare il suo aspetto. Il culatello possiede infatti delle caratteristiche che lo rendono diverso da tutti gli altri insaccati. Per prima cosa, il colore della carne: rossa, uniforme e con marezzature di candido grasso. Ed ancora, il profumo penetrante, con lievi note aromatiche muschiate. Dulcis in fundo, è soprattutto nel sapore che il Culatello di Zibello non ha eguali né rivali. Delicato, intenso e soave… Va gustato assaporando anche la sfumatura più minima. Un’irresistibile prelibatezza assolutamente da provare che lascia semplicemente estasiati.

Un nome, una garanzia

La difesa del culatello è rafforzata dalla tutela della denominazione generica “Culatello”, inserito del Decreto Ministeriale del 28 giugno 2016, recante le modifiche al DM 21/09/2005, che disciplina la produzione e la vendita dei prodotti di salumeria. Un DM, a firma congiunta del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Agricoltura, regolamenta infatti la produzione e la vendita del “Culatello”, termine largamente utilizzato in maniera impropria nel corso degli anni per avvalorare salumi che nulla avevano a che vedere con questo prodotto.

Pertanto, dal 28 giugno 2017, solo i culatelli insaccati, legati con spago e stagionati almeno 9 mesi, possono fregiarsi della denominazione “Culatello”.

L’AREA
DI PRODUZIONE

Una bontà che nasce tra le nebbie

Il Culatello di Zibello nasce nella Bassa Parmense, in una fascia di terra dell’Emilia Romagna adagiata lungo le rive del Po. Una zona caratterizzata da lunghi inverni freddi, umidi e nebbiosi, ed estati torride, afose ed assolate. Ed è proprio la giusta ed equilibrata alternanza di periodi secchi e caldo-umidi a favorire la lenta maturazione dei salumi, periodo durante il quale si sviluppano gli inconfondibili profumi e sapori che hanno reso celebre nel mondo il Culatello di Zibello DOP.

I due antitetici climi che caratterizzano la Bassa Parmense nel corso dell’anno, si uniscono in un sapiente connubio ed unendo ognuno le proprie specificità, riescono a creare questo straordinario capolavoro di gusto.

Da sempre, l’autentico Culatello di Zibello DOP viene prodotto esclusivamente in 8 località della provincia di Parma: Zibello (che dà origine al nome del salume stesso), Busseto, Polesine, Soragna, Roccabianca, San Secondo, Sissa e Colorno.

Agricola Tre Valli Soc. Coop. – Negroni

Stab. Produttivo: Via Ghizzi n. 24, 43010 Zibello (PR)
Telefono: +39 0524 99122
Sede Legale: Via Valpantena n. 18/g – 37142 Quinto di Valpantena (VR)
Tel: +39 045 8097511 – +39 045 551589
E-mail: info@negroni.com 
Sito: www.negroni.com 
Bollo CE: IT 480 L CE

Scopri di più

Con isuoi oltre 100 anni di storia, la Stella di Negroni è da sempre sinonimo di qualità e punto di riferimento per coloro che vogliono assaporare
la migliore salumeria italiana. Negroni è una realtà che conta circa 1.000 dipendenti, 7 stabilimenti in Italia e un portafoglio prodotti che rispetta l’eccellenza della tradizione salumiera e che è in grado di soddisfare le esigenze di tutti i consumatori.

Al Vedel srl

Via Vedole n. 68, 43052 Colorno (PR)
Telefono: +390521 816169
E-mail: info@alvedel.it
Sito: www.alvedel.it
Bollo CE: IT 1949 L CE

Scopri di più

La storia
Siamo orgogliosi della nostra tradizione. Al Vèdel infatti esiste dal 1780, da quando cioè la siora Cleofe decise di destinare quello che fino ad allora era stato un rustico adiacente a una casa di contadini a spaccio di generi alimentari e posto di ristoro. Dopo questo inizio la storia del Vèdel coincide tutta con quella della famiglia Bergonzi, da Ernestino agli attuali titolari Monica ed Enrico, e con il passare delle generazioni la fama della trattoria si è diffusa tra le famiglie parmigiane e tra gli intenditori della buona cucina che, oggi come ieri, possono accomodarsi in un ambiente caldo e accogliente dove sapori e profumi tengono viva una storia iniziata tanto tempo fa. 

Il laboratorio dei salumi
Le Vedole è terra antica di salumi, Al Vèdel produce il culatello dop, quello tutelato dal Consorzio. Basterebbe questo per far capire la qualità dei prodotti che escono dai locali di stagionatura della trattoria, ma vogliamo parlare di animali scelti con estrema attenzione, di quotidiani controlli al neonato culatello, di una prima stagionatura a sud e di una seconda a nord, infine di una cantina, visibile, dove muri e pavimento sono gli stessi che vedeva la siora Cleofe e la terra argillosa dona ancora l’umidità preziosa che rende la parte magra della coscia del maiale un prodotto così apprezzato in tutto il mondo. I culatelli sono lì, appesi a riposare nella tranquilla consapevolezza della loro bontà, certi che sta per entrare l’ospite idoneo ad apprezzarli. Ma non solo loro, nel regno del maiale Al Vèdel offre la pancetta, stagionata almeno due anni, il fiocco, il salame, la cicciolara e i ciccioli.

Antica Ardenga

Strada per Diolo, Loc. Chiavica, 43019 Soragna (PR)
Telefono: +39 339 4856800
E-mail: info@anticardenga.it 
Sito: www.anticardenga.it 
Bollo CE: IT B7Q7T CE 

Scopri di più

Antica Ardenga è una piccola azienda che produce limitate quantità di salumi della Bassa Parmense.

La “Bassa” è una zona rivierasca del Fiume Po, in provincia di Parma, da sempre votata, per tradizione e clima ideale, alla produzione di salumi di alta qualità. Sicuramente, il più conosciuto ed apprezzato prodotto locale è il “CULATELLO”, Re indiscusso della norcineria italiana; abbastanza ampia è anche la realizzazione di altri insaccati, tutti legati da sempre alle tradizioni locali. L’ azienda fa parte dei tredici produttori che danno vita al Consorzio del Culatello di Zibello, presidio Slow-Food, nonché produttrice di Mariola (cruda e da cuocere) e Spalla Cruda (con e senz’osso), anch’essi presidi Slow-Food.

La produzione è concentrata nel periodo invernale; infatti è solo in inverno che il nostro rigido clima, con la sua nebbia e la ”galaverna” permettono di lavorare in modo tradizionale le carni, come facevano e fanno tuttora i norcini locali casa per casa. Successivamente sono le nostre umide cantine dal microclima ideale che, assieme al tempo ed alla nebbia imperante, contribuiscono a renderli unici. Per rispettare la tradizione, i nostri maiali, sono come quelli di una volta: nati e cresciuti in azienda, alimentati con i prodotti dell’azienda, portati a 14 mesi di vita e macellati attorno ai 260 Kg. Naturalmente il tutto è “ O.G.M. free”.

Antica Corte Pallavicina s.r.l. – Terre Verdi

Via Sbrisi n.2, 43010 Polesine Parmense (PR)
Telefono: +39 0524 96136
Str. Palazzo Due Torri – 43016 Polesine Zibello (PR)
Telefono: +39 0524 936539
E-mail: info@acpallavicina.com 
Sito: www.acpallavicina.com 
Bollo CE: IT 1819 L CE

Scopri di più

“Antica Corte Pallavicina” è il marchio che identifica la nostra produzione artigianale di salumi. Siamo produttori associati del Consorzio di Tutela del Culatello di Zibello D.O.P. per il quale ci siamo duramente battuti. Oggi possiamo dire con orgoglio di aver contribuito al mantenimento della genuinità e dell’integrità delle caratteristiche del re dei salumi.
Il ristorante “Al Cavallino Bianco” è la nostra casa e la nostra vita. La sua evoluzione: il frutto della passione per il nostro lavoro.

La prima tappa della produzione dei nostri salumi parte proprio dalla terra. Una fiorente seppur modesta azienda agricola, condotta da Massimo ed alcuni fidati collaboratori, è appunto il primo elemento del Culatello di Zibello D.O.P.. Lo scopo principale è appunto quello di produrre una quantità di foraggio idonea all’alimentazione dei maiali allevati secondo i metodi di una volta. Questa storica dimora è stata infatti “riconquistata” dalla Famiglia Spigaroli che oggi si è potuta prendere la grande soddisfazione di rendere propria la casa in cui il nonno era arrivato tanti anni prima. Questa corte è quasi ritornata alla sua originale funzione, ospita infatti tutti gli animali, dalla gallina all’oca, dalla vacca al maiale, che con cura vengono nutriti ed allevati secondo natura, vengono macellati seguendo le antiche regole dei nostri luoghi e, ovviamente solo nel caso dei salumi, sono stagionati nelle cantine sotterranee del antico palazzo. Questo controllo della qualità degli “elementi” che parte dalla terra ed arriva sino alle cantine di stagionatrua, complice l’aiuto di un clima umido e particolarissimo, tipico del Po, permette di ottenere risultati, passateci la presunzione, eccellenti.
L’Antica Corte Pallavicina… una storia di famiglia
Nostro bisnonno, era mezzadro nel podere Piantadore del maestro Giuseppe Verdi. Nostro padre diceva che il nonno gli raccontava che il maestro (così veniva chiamato in zona) era un grande intenditore di cose buone. A Natale, quando dovevano da contratto consegnare una parte di pollame e salumi, esigeva il massimo della qualità. Poi un giorno il bisnonno Spigaroli Carlo nel falciare l’erba uccise una lepre; da buon servitore la portò al Maestro.Costui andò su tutte le furie dicendogli che nessuno poteva permettersi di ammazzare gli animali che stavano sui suoi terreni e che a San Martino doveva trovarsi un altro posto. Incredulo ma sicuro che il Maestro avrebbe mantenuto la parola, cominciò a cercare un altro podere a mezzadria. Alla fine lo trovò a Polesine solo a due chilometri da dove era prima (non era sicuramente facile trovare dopo essere stati cacciati da tale personaggio), dove gli fecero un contratto per un solo anno, ma alla fine ci rimase più di trenta!!! Nostro padre ci raccontava che suo nonno era un uomo di grande saggezza, infatti mai dopo quel fattaccio parlò male del maestro; scherzosamente diceva con i suoi figli “sarebbe stato meglio l’avessimo mangiata”. Ringraziava Verdi perché gli aveva insegnato a far bene le cose e il senso della perfezione. Ormai sono passati circa 130 anni, ma a noi il culto delle cose ben fatte è rimasto. Nel 1905 nostro nonno Spigaroli Luigi figlio di Carlo riesce a diventare fittavolo dell’Antica Corte Pallavicina.
Il vecchio castello eretto nel 1400 dei Marchesi Pallavicino, trasformato nel 1700 in azienda agricola, è situato sulla riva del fiume Po. Nascono sei figli e l’ultimo nel 1916 è nostro padre Spigaroli Marcello. Egli diceva che nel castello si stava bene, avevano il traghetto sul fiume, in estate curavano il podere, allevavano parecchi maiali che in inverno macellavano e facevano i salumi. Salumi che venivano venduti, da prima interi, ai passeggeri del loro traghetto poi, in seguito, al sorgere di una prima baracchetta in legno in riva al Po, affettati insieme al pane, a coloro che, sulle rive del fiume, si recavano in passeggiata anche dai paesi vicini.
Da quella baracchetta successivamente ampliata, ma sempre in legno, e divenuta il “Lido di Polesine”, nel quale si ballava e si facevano merende, trarrà origine dall’immane sforzo congiunto della zia Emilia e dei nostri genitori, il ristorante “Al Cavallino Bianco”. Di posti come il vecchio castello in riva la fiume non ne esistono quasi più, con muri di oltre un metro di spessore, con cantine stupende dove i marchesi stagionavano i loro salumi che inviavano agli Sforza a Milano. Infatti più i salumi e i culatelli sono vicino al grande fiume e più son buoni! Tutti quei racconti non li abbiamo mai dimenticati e quando dieci anni fa viene venduta la vecchia Corte Pallavicina decidiamo di acquistarla, con grandi sforzi economici, per poter continuare come il bisnonno, il nonno, il papà a fare dei salumi unici, non sintetici, dove mangiandoli scopri da dove vengono e chi li ha fatti. Del resto alla nostra famiglia il senso del buono l’ha insegnato una persona che di cose buone se ne intendeva e noi non ce la sentivamo proprio di lasciar perdere tutta questa esperienza.

Massimo e Luciano Spigaroli,
figli di Marcello

Az. Agricola Brè del Gallo di Magnani Alfredo e C. snc

Strada Quarta n. 19, 43010 Località Fontanelle di Roccabianca (PR)
Telefono: +39 0521 370044
E-mail: info@bredelgallo.it 
Sito: www.bredelgallo.it 
Bollo CE: IT F8Q40 CE

Scopri di più

Secondo l’antica tradizione  il Culatello di Zibello dell’Azienda Brè del Gallo nasce dall’esperta lavorazione artigianale  delle selezionate cosce di suini locali, senza l’aggiunta di additivi.
Successivamente viene lasciato  riposare in  ambienti naturali dove la ventilazione è garantita  solo dall’apertura delle finestre rivolte a sud, sfruttando la nebbia e il clima umido invernale , ingredienti fondamentali per una  corretta asciugatura.
Si  passa poi alla stagionatura naturale nelle cantine secolari del casale dove ancora oggi si vinificano le uve Fortana e Malvasia,  che  ne arricchiscono il tipico microclima  che caratterizza il delicato aroma del Culatello della famiglia Magnani.
L’ Azienda Brè del Gallo è stata riconosciuta per la sua filosofia e le idonee caratteristiche produttive e strutturali  come produttore del Presidio Slow Food del Culatello di Zibello.

Altri salumi artigianali prodotti dall’Az. Brè del Gallo sono l’eccellente  Spalla cruda di Palasone, la Coppa, la Pancetta, il Fiocchetto, il Salame e il delicato Strolghino ( salame fresco ricavato dalla carne di rifilatura del culatello, macinata e insaccata nella sottile budellina ) .

Presente un punto vendita aziendale per l’acquisto diretto dei  salumi di propria produzione. 

La passione dei Magnani per il “ Re “ dei salumi ha trasformato quello che era un’antica Tradizione di famiglia in un prelibato momento da condividere con chi ama e apprezza i sapori e i profumi di un tempo……  qui la Tradizione è un’arte che continua !

Cacciali Graziano srl

Via Gerenzana n. 3, 43016 – Polesine Zibello (PR)
Telefono: +39 0524 99121
E-mail: cacciali.sabina@gmail.com

Scopri di più

CroceDelizia di Carraglia Ernestino

Via Facchini n. 16, 43019 Soragna (PR)
Laboratorio: Strada Emilia n. 1/A, 43019 Soragna (PR)
Negozio: Via Trieste n. 4/B, 43019 Soragna (PR)
Telefono: +39 0524 596061 – Fax: +39 0524 599690
E-mail: info@crocedelizia.com 
Sito: www.crocedelizia.com 
Bollo CE: IT 92991 L CE

Scopri di più

La lavorazione delle carni avviene artigianalmente seguendo una lunga tradizione famigliare. Per ottenere i salumi di Crocedelizia, vengono selezionati particolari parti del maiale come descritto nella sezione ”I Prodotti”.
La fase successiva sarà una prima asciugatura del salume in appositi spazi areati localizzati al primo piano del laboratorio.

Dallatana srl

Via Provinciale n. 4/A, Roncole Verdi, 43011 Busseto (PR)
Telefono: +390524 935024 – Fax: +39 0524 935054
E-mail: info@dallatana.it 
Sito: www.dallatana.it 
Bollo CE: IT 1959 L CE

Scopri di più

L’azienda DALLATANA ha sede in Roncole Verdi di Busseto (PR) a pochi passi dalla casa natale di Verdi.
È associata al Consorzio del Culatello di Zibello e produce i culatelli nel rispetto del disciplinare di produzione del Consorzio.
Oltre al Culatello produce i salumi tipici della Bassa Parmense quali Fiocco, Coppa, Spalla cruda di Palasone, Salame Felino e Strolghino.
L’azienda è dotata di un moderno laboratorio per la lavorazione delle carni nel rispetto delle norme igienico – sanitarie e dispone di cantine interrate per una stagionatura naturale dei salumi. Annesso al salumificio si trova lo spaccio per la vendita al dettaglio dei salumi.
L’intero ciclo di lavorazione è svolto manualmente con l’impiego di personale specializzato.
L’azienda, oltre l bollo CE, è in possesso dell’abilitazione all’export Giappone.
I prodotti ottenuti sono di qualità elevata e vengono forniti a primarie salumerie, negozi, ristoranti e privati; clientela dislocata sull’intero territorio nazionale.
Si effettuano confezioni regalo e si eseguono spedizioni, anche di piccoli quantitativi, a privati.

Erre Italia srl – Salumificio Rossi

Stabilimento: Via Provinciale, 91 – 43011 Busseto (PR)
Sede Legale: Via Nazionale Emilia, 124 43012 Sanguinaro (PR)
Telefono: 0521 825107
E-mail: info@salumificiorossi.it
Sito: www.salumificiorossi.it
Bollo CF: IT 708 L CE 

Scopri di più

Italia Alimentari SpA

Via Europa, 14 43011 Busseto (PR)
Telefono: +39 0376 68.01
sito web istituzionale: www.italiaalimentari.it 
sito web marchio Ibis: www.ibis-salumi.com 
e-mail: ibis@ibis-salumi.com 
Bollo CE: IT 202 L CE

Scopri di più

IBIS: PASSIONE PER LA QUALITA’
Il marchio Ibis ha una storia antica, che ha inizio nel 1962, quando a Busseto, piccolo centro della campagna parmense, si insedia un piccolo stabilimento dedito alla produzione di salumi. Dapprima la specializzazione nella produzione di pancette e a seguire quella delle mortadelle tipiche emiliane. Ed è nel cuore di questo territorio da sempre considerato la culla dell’alta salumeria italiana che proseguirà una storia che ha per protagonista un cuore.Nel 1993 Ibis produce la prima mortadella “firmata” fetta dopo fetta con un cuore, grazie ad un brevetto che ancora oggi viene custodito gelosamente. La prestigiosa “Mortadella Cuor di Paese” rimane ancora oggi uno dei prodotti di salumeria più riconosciuti dal consumatore finale.
Nel corso degli anni la missione dell’azienda è sempre stata quella di produrre salumi nel rispetto della tradizione e della qualità, partendo dal ricco patrimonio culturale della zona di Parma e innovandosi continuamente grazie all’adozione delle più moderne tecnologie di produzione.
Ibis è un brand storico che ancora oggi è sinonimo di tradizione, genuinità e passione. Passione per la qualità.

IBIS OGGI: LA FUSIONE CON MONTANA ALIMENTARI
Nel 2002 l’azienda viene acquisita dal Gruppo Cremonini, uno dei più importanti gruppi italiani operanti nel settore alimentare. Dopo una prima parentesi di qualche anno durante i quali la società cambia la ragione sociale in Salumi d’Emilia S.r.l., nel 2009 la Ibis diventa una società per azioni sotto la guida del Gruppo Cremonini Inalca-Jbs, profondamente legata al suo storico marchio e alla mission di sempre: passione nel fare i salumi, rispettando tradizioni e tipicità, con un occhio che guarda al futuro, alle nuove tecnologie e a prodotti moderni in linea con le nuove esigenze di consumo.
La particolare dislocazione geografica dello stabilimento principale di Busseto, posto nel cuore della “bassa Parmense”, costituisce ancora oggi il vero punto di forza dell’azienda, che è così in grado di mantenere saldo il legame con la tradizione, la cultura ed il territorio.
A partire da Dicembre 2012 l’azienda si fonde con Montana Alimentari S.p.A. per dare vita ad una nuova società: Italia Alimentari S.p.A. dove al suo interno il marchio Ibis connota una gamma ampia e completa di prodotti, coprendo l’intero panorama della salumeria italiana di qualità, senza farsi mancare il presidio dei principali prodotti a Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) e Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.).
Mortadella, Culatello di Zibello D.O.P., Bresaola della Valtellina I.G.P., Carpacci, Prosciutti Cotti e Specialità Arrosto, Salami, Pancette, Prosciutto di Parma D.O.P. e tanto altro ancora: questo è quello che Ibis oggi propone.
E grazie all’impiego delle più moderne tecnologie di produzione e a grandi investimenti in ricerca e sviluppo l’offerta soddisfa anche le nuove esigenze dei consumatori, sempre più attenti alla salute, ma che non vogliono rinunciare al gusto.
La tradizione di un tempo e la passione di sempre per proporsi al futuro con prodotti di grande qualità.

La Bastia Srl

Sede legale: Via Nazionale Emilia, 41 – 40023 Castelguelfo (PR)
Stabilimento: Via Bastia n. 4, 43010 Zibello (PR)
Telefono: +39 0521 619106 – Fax: +39 0521 617110
E-mail: info@bastiaparma.it 
Sito: www.bastiaparma.it 
Bollo ce:CE IT V 7 T5 C

Scopri di più

La Bastia è una storia tutta emiliana, che profuma di nebbia e racconta una passione straordinaria per questo territorio e i suoi prodotti. La lavorazione delle carni, provenienti dagli Allevamenti Cerioli di Viadana, viene effettuata attraverso l’utilizzo di metodi di lavorazione artigianali dai nostri norcini, che custodiscono gelosamente nelle loro mani esperte antiche ricette tramandate da oltre sessant’anni dal nonno Benassi ai nipoti.”
Produrre il nostro Culatello di Zibello DOP è un lavoro “in levare” che trasforma materie prime selezionate di prima qualità in un’opera d’arte del gusto. Tutte le fasi della produzione sono realizzate a mano, dalla preparazione dei tagli di carne, all’insaccatura.

Le cantine centenarie.
La lenta stagionatura avviene nelle cantine centenarie del nostro stabilimento di Zibello. Tutto si compie in modo naturale, senza forzare nulla. Da ottobre a novembre, ogni notte la nebbia penetra nei muri delle nostre cantine per creare la giusta umidità e favorire la formazione di muffe nobili. Da questa magia nasce la dolcezza straordinaria del Culatello di Zibello DOP La Bastia. Il risultato va affettato,
assaggiato e amato.

Un “Gioiello” nato da passione e tradizione.
Nella collezione di opere d’arte di Parma e del territorio parmense, il Culatello di Zibello DOP occupa un posto d’onore. È un “Gioiello” la cui storia, insieme alle tecniche di lavorazione tradizionali da cui deriva, va preservata con passione per le generazioni future. Per questo non trattiamo, né serviamo il nostro Culatello come un salume qualsiasi. La corda nera con cui lo leghiamo lo identifica come fiore all’occhiello della nostra produzione. Il re incontrastato dei salumi italiani.”

La Boutique della Carne e dei Salumi di Parenti Giulio

Piazza Garibaldi n.40, 43010 Zibello (PR)
Telefono e Fax: +39 0524 99676
E-mail: info@boutiquedelculatello.com 
Sito: www.boutiquedelculatello.com 
Bollo CF: IT 1981 L CE

Scopri di più

Mio padre, Rino Parenti, allevava maiali già nel 1977; la vera e propria passione per la lavorazione dei salumi gli venne però negli anni ’80, quando seguì un corso per norcini.

Da allora iniziò a creare i salumi della bassa, lavorando per altri.

Ricordo ancora quando, in una piccola stanza di casa, cercava di insegnarmi tutti i segreti per trasformare un pezzo di carne in quei salumi che tutti ricercano per il profumo intenso e il sapore dolce che ogni fetta esprime sul palato, di chi ricerca i cibi genuini. Arrivavo a malapena al tavolo e, sinceramente, non ? che avessi la sua passione: ne ero sicuramente incuriosito e affascinato ma la voglia di seguire le sue orme mi venne a poco a poco crescendo e, nel ’90 decidemmo che era giunto il momento di creare qualche cosa che fosse solamente nostro. Sapevamo bene che non sarebbe stata una cosa semplice, che questa decisione ci avrebbe portato a fare tanti sacrifici, ma questo non ci spavent?, oramai nella mente c’era soltanto l’idea di un laboratorio e di uno spaccio dove poter lavorare e vendere quei maiali che, ancora oggi, sono in grado di regalarci profumi e sapori unici.

La nostra azienda è nata così, mio padre ha insegnato a me l’amore per la norcineria e io lo insegno ai miei figli, in questo modo le tradizioni non finiranno mai di esistere ma continueranno, per far felici tutte le persone che amano i cibi genuini di una volta.

Le Roncole di Pedretti Carduccio e C. Snc

Via della Processione n.179, 43010 Busseto (PR) – Loc. Roncole Verdi
Telefono: +39 0524 930015
E-mail: info@alleroncole.it
Sito: www.alleroncole.it

Scopri di più

Lucca Filippo – Delizierie Mastro Mezzadri

Via Garani n.3 – 43016 Polesine Zibello (PR)
Telefono: +39 0524 96151
E-mail: mezzadri@culatello.biz
Sito: www.culatello.biz
Shop on line: www.culatello.biz/shop

Scopri di più

Un’azienda a gestione familiare che controlla l’intera filiera del suino.
Dall’alimentazione, alla macellazione e trasformazione in salumi di alta qualità.
Sfruttando l’aria umida del Po. A Polesine Parmense.

Roberto Mezzadri, il mastro, è stato fino al 2014 il più anziano fra i soci del Consorzio “Antichi Produttori del Culatello di Zibello”, e titolare di un’azienda agricola in Polesine Parmense con 35 ettari di terreno coltivato secondo i criteri della lotta integrata, a cereali e foraggi per il sostentamento di 200 suini che, giunti al giusto peso, si trasformeranno ogni anno in 400 culatelli, 400 fiocchi, 400 coppe, 400 spalle, 400 pancette e il resto in insaccati; nel 2015 ha ceduto l’attività al figlio Fernando e al nipote Filippo, i quali, grazie agli insegnamenti e la sua supervisione, producono il culatello seguendo le usanze e le consuetudini della tradizione, con un disciplinare restrittivo.

L’azienda nasce negli anni ’50 e rappresenta la passione e la dedizione di una vita intera. Roberto Mezzadri ha scelto da sempre una produzione artigianale di alto profilo lavorando ancora con le metodologie del passato, cosa che tutt’ora i due giovani portano avanti.
La cura nella scelta delle carni e la lavorazione come un rito antichissimo preparano un culatello che richiede presenza e impegno quotidiano nella stagionatura, che avviene nelle antiche cantine non climatizzate, dove il rosso spento dei mattoni a vista si accompagna al caldo colore del culatello man mano che il trascorrere del tempo lo conduce alla perfezione.
La localizzazione geografica crea un ambiente unico, dove l’umidità e le nebbie che si levano dal grande fiume si alternano al caldo estivo, entrambi necessari alla stagionatura.

“Tutti salumi di assoluta integrità – assicura Fernando Mezzadri, esponente della seconda generazione – dove non vi è traccia né di conservanti, né di additivi, né di stabilizzanti. La lavorazione dei salumi è rigorosamente artigianale e secondo tradizione. Anche la preparazione dei nostri salumi è un rito che si tramanda da padre in figlio e da nonno a nipote. Quella del culatello, in particolare, ha una sua singolare procedura. È dalla parte alta del prosciutto disossato che si ricava il “re dei salumi”, il culatello, mentre dalla parte inferiore si ottiene il “fiocchetto”. Dopo avere modellato a forma di pera con la punta leggermente inclinata da una parte, si procede alla concia mediante una mistura ben calcolata di sale e pepe; dopo un buon massaggio, i culatelli insieme alle spalle, alle coppe e ai fiocchetti vengono messi in sosta per 7 – 8 giorni in luogo fresco, non senza averli spruzzati a dovere con un misto di vino rosso e aglio schiacciato. La parte conclusiva dell’ “operazione culatello” mette in luce l’abilità del ‘norcino’ con la rifinitura del pezzo modellato in modo da stabilire un equilibrio tra la parte magra e quella grassa e, successivamente con la famosa ‘investitura’ con l’impiego della vescica del maiale. L’operazione si completa poi con l’ingabbiatura mediante una fitta rete di spago. Così rifinito il culatello viene trasferito in un locale arieggiato e asciutto per alcuni giorni prima di prendere stabile dimora in una buona cantina. Secondo il peso del salume, la stagionatura può durare dai 12 ai 24 mesi”.
Il nipote Filippo, la terza generazione che prosegue la tradizione del Mastro Roberto, ricorda inoltre che presso l’azienda esiste anche uno spaccio nel quale è possibile acquistare direttamente tutti i prodotti, ma per coloro che non si possono recare direttamente in azienda è disponibile lo shop online sul sito internet www.culatello.biz.

Infine, su prenotazione, vi è la possibilità di assistere alle varie fasi della lavorazione del culatello, visitare le antiche cantine e fare la degustazione.

La nostra produzione:
– Culatello di Zibello DOP
– Spalla cruda di Palasone
– Coppa lunga del Po
– Fiocco di culatello
– Salame del mastro
– Salame gentile
– Strolghino di culatello
– Pancetta
– Mariola di cotechino
– Prete

Sagem Srl – Rosa dell’Angelo

Strada Bottigone, 27 – 43011 Busseto (PR) 
Telefono: +39 0521 844100 – +39 0521 930123 – Fax: +39 0521 341061
E-mail: info@rosaangelo.it 
Sito: www.rosaangelo.it 
Bollo CE: IT G1V5 R CE 

Scopri di più

Salumi Minozzi di Minozzi Pamela

Località Frescarolo n.116, 43011 Busseto (PR)
Telefono: +39 0524 97088
E-mail: minozzi.angelo@libero.it

Scopri di più

Salumificio Cocchi Srl

Via F.lli Canvelli n. 5, 43010 Noceto (PR)
Telefono: +39 0521 625239 – Fax: +39 0521 620763
Stabilimento: Via Lavezzoli n. 22, 43010 Zibello (PR)
Telefono: +39 0524 939063
E-mail: info@salumificiococchi.it
Bollo CE: IT X3R8 Z CE 

Scopri di più

Il Salumificio Cocchi F.lli Snc fondato nel 1973 da Cocchi Ildebrando conta otre 30 anni di attività nel settore della rinomata tradizione salumiera  Parmigiana.      
L’attuale sede sociale e produttiva è situata a Noceto –Parma- in Via F.lli Canvelli n. 5  numero di riconoscimento IT 719 L CE (abilitato al sezionamento e all’export Giappone), l’unità produttiva di Zibello –Parma- , si trova in Via Lavezzoli 22/a  numero di riconoscimento IT X3R8Z CE è impiegata esclusivamente per la produzione del Re dei salumi, il “Culatello di Zibello” DOP.
L’azienda, a conduzione familiare, ha come obbiettivo primario quello di ottenere un
prodotto di alta qualità, infatti, tutte le carni suine utilizzate sono esclusivamente Italiane e i macelli fornitori selezionati, sono gli stessi da sempre, nonostante ciò, le carni al loro ingresso, sono sottoposte ad un’attenta selezione, un’accurata rifilatura, seguono  poi
la preparazione delle conce e la salatura a secco senza l’impiego della salamoia, rintracciabilità eseguita secondo le normative vigenti.
I nostri prodotti finiti non contengono OGM (Regolamento CEE n. 1829/2003 e n. 1830/2003) e Allergeni (direttiva 2003/89/CE del 10/11/2003), tutte le celle frigorifere, le stagionature e le cantine sono costantemente monitorate sia da personale addetto che da PC e sottoposte a periodiche tarature, le cantine sono mantenute a temperature e umidità tali da donare ai prodotti finiti le caratteristiche organolettiche della zona tipica  di produzione.  

Piano Autocontrollo – Comunicazione dati alla Clientela.

La nostra società, con attività di lavorazione, trasformazione, deposito e commercio carni suine è in possesso delle seguenti autorizzazioni sanitarie:
BOLLO CEE, IT 719L CE (stabilimento di Noceto PR);
Autorizzazione al Sezionamento;
Autorizzazione all’esportazione in Svizzera;
Autorizzazione all’esportazione in Giappone.
BOLLO CEE, IT X3R8Z CE (stabilimento di Zibello PR);

Il piano di autocontrollo basato sui principi dell’analisi dei rischi e della ricerca dei punti critici (HACCP) viene applicato a tutte le fasi di produzione:

  • Ricevimento e valutazione delle materie prime,
  • Processi di lavorazione e trasformazione,
  • Imballaggio e confezionamento,
  • Lavaggio e disinfezione.

Le metodologie impiegate nelle analisi, le procedure utilizzate, gli esiti degli esami consultabili presso la ns. azienda, i punti critici individuati, così come le misure adottate per la salvaguardia igienica e organolettica dei nostri prodotti, sono riportati nel nostro “MANUALE DI AUTOCONTROLLO” costantemente sottoposto a verifiche e revisioni dal Gruppo HACCP interno all’azienda, dal Laboratorio di Analisi esterno (TECNAL –Bazzano- BO) e dal Servizio Veterinario dell’Azienda USL n. 5.

COMPOSIZIONE GRUPPO HACCP:
Cocchi Ildebrando – Legale Rappresentante
Cocchi Gabriele – Responsabile Produzione Noceto
Cocchi Marcello – Responsabile Autocontrollo e Qualità
Cocchi Fabrizio – Responsabile Produzione Zibello
Dr. Ferdinando Bertoni – Consulente Esterno.

Salumificio Ducale snc

Via Macello n.10, 43052 Colorno (PR)
Telefono: +39 0521 815476
E-mail: info@salumificioducale.it 
Sito: www.salumificioducale.it 
Bollo CE: IT 9661 L CE 

Scopri di più

Nato 500 anni fa per volontà di un pugno di “masèn” locali, il Salumificio Ducale di Colorno si è pian piano imposto all’attenzione, o meglio ancora alla gola, dei buongustai per la qualità e la costanza dei suoi prodotti, in particolar modo il Culatello di Zibello, il Salame Felino , la Spalla cotta di San Secondo e il Vescovo.

Nel pieno rispetto di una tradizione che nella bassa parmense ha una dell sue culle più prestigiose, il Salumificio Ducale ha trovato la sua naturale collocazione rivolgendosi direttamente a ristoranti, salumerie e gastronomie.

E’ in questa sancta sanctorum dell’arte culinaria, infatti, che i frutti di una lavorazione artigianale , cosciente e puntigliosa trovano la loro giusta esaltazione per la gioia dei palati più esigenti.

Salumificio Squisito srl

Via Azzali,67 – 43019 Diolo di Soragna – Parma (PR)
Telefono: +39 0524 588206
E-mail: info@salumificiosquisito.it
Sito: www.salumificiosquisito.it 
Bpllo CE: IT G5E4 M CE

Scopri di più

Il SALUMIFICIO SQUISITO nasce nel 2010 con una piccola produzione di tutto ciò che il miale ci può regalare..
La lavorazione è artigianale e segue scrupolosamente il disciplinare del Consorzio del Culatello di Zibello DOP. La nostra produzione quest’anno, dopo 3 anni nel consorzio del culatello, è arrivata a 800 pezzi.

Soncini Gladis di Laurini Enrica & C. ssnc

Strada Padana n.26, 43010 Roccabianca (PR)
Telefono: +39 0521 876230
E-mail: gladiss@libero.it 
Bollo CE: IT 93336 L CE

Scopri di più

La ditta “Soncini Gladis”, che deve al suo nome all’omonimo fondatore, si trova a Roccabianca un piccolo comune sul fiume Po nella provincia di Parma. Frutto della continuazione dell’attività paterna, nasce ufficialmente nel 1970 occupandosi del commercio al dettaglio di formaggi e della stagionatura del Parmigiano Reggiano. Contemporaneamente inizia la produzione di salumi secondo l’antica tradizione contadina della “bassa parmense”.

Da oltre 30 anni produce e vende i salumi tipici prestando particolare attenzione alla scelta delle carni di suino rigorosamente della zona. Seguendo le antiche regole di lavorazione ereditate dai vecchi norcini, limita la produzione ai mesi freddi dell’anno; questo le consente di non utilizzare conservanti e coloranti.

Il microclima freddo e nebbioso d’inverno, caldo e afoso d’estate, permette ai salumi una stagionatura lenta e naturale che conferisce loro un delizioso profumo e un sapore genuino.

Il logo riproduce uno scorcio del paesaggio tipico della nostra zona: la vista dei pioppi che costeggiano il fiume Po. Sono i caratteri del nostro territorio il cui microclima è ideale per la stagionatura dei nostri prodotti. 

DATI DI PRODUZIONE
La nostra produzione è stagionale, solo in autunno-inverno (da Ottobre a Febbraio), stagionatura tutto l’anno.
N. 700 Culatello di Zibello d.o.p.
N. 600 Fiocchetti di culatello
N. 600 Coppe
N. 100 Pancette
N. 16.000 (80 q.li) salami
N. 2000 Forme Parmigiano – Reggiano stagionate all’ anno 

DESCRIZIONE DEI LOCALI

  • Laboratorio lavorazione carni: locale attrezzato e adibito alla trasformazione delle carni
  • Cella carni: locale adibito allo stoccaggio delle carni fresche che verranno poi lavorate.
  • Cella salatura: locale in cui le carni salate restano stoccate prima di essere insaccate.
  • Sala Asciugatura: locale impiegato alla sgocciolatura e/o asciugatura dei salumi una volta insaccati.
  • Cantina stagionatura Culatello di Zibello : cantina nella quale viene appeso il Culatello di Zibello a stagionare; il locale è seminterrato per favorire una stagionatura naturale, non sono presenti strumenti di climatizzazione artificiale.
  • Cantina stagionatura salami: stanza nella quale i salami vengono appesi a stagionare, non sono presenti strumenti di climatizzazione, la stagionatura avviene a temperatura ambiente in base alle condizioni atmosferiche presenti.
  • Magazzino stagionatura Parmigiano Reggiano: magazzino nel quale le forme, destinate alla stagionatura, vengono stoccate su scaffali con assi in legno fino al momento della vendita.
  • La Ditta è ubicata all’uscita di Roccabianca in direzione Sissa —Trecasali. 

NOSTRI PRODOTTI

Fiocchetto di Culatello
Salume costituito dalla porzione muscolare della coscia suina dislocata cranialmente alla rotula
PRODUZIONE – Ottobre

Fiocchetto di spalla
Salume costituito dalla porzione muscolare della spalla
PRODUZIONE – Ottobre – Gennaio

Coppa
Salume costituito dalla porzione muscolare superiore della scapola a ridosso del collo del suino, altrimenti detto capocollo
PRODUZIONE – Ottobre – Febbraio

Pancetta
Salume rappresentato dalla pancia suina arrotolata, conciata e quindi stagionata
PRODUZIONE – Novembre – Dicembre

Salame
Salume insaccato costituito da carne suina macinata e conciata
PRODUZIONE – Settembre – Marzo/Aprile (dipende dalla temperatura della stagione)

Salame gentile
Salume insaccato costituito da carne suina macinata e conciata insaccata in budello gentile (budello ottenuto dall’intestino tenue)
PRODUZIONE – Novembre

Salame con aglio
Salume insaccato costituito da carne suina macinata e conciata anche con aglio
PRODUZIONE – Settembre – Marzo/Aprile ( dipende dalla temperatura della stagione)

Salame strolgbino
Salume insaccato costituito da carne suina macinata e conciata di dimensioni più piccole del salame.
PRODUZIONE – Settembre – Marzo/Aprile

Mariola di salame
Salume insaccato costituito da carne suina macinata e conciata, insaccato in budello ottenuto dal cieco suino
PRODUZIONE – Novembre – Gennaio

Cotechino (da cottura)
Salume costituito da carne macinata assieme a cotenna, conciato ed insaccato in budello. Da consumare non stagionato previa cottura
PRODUZIONE – Ottobre – Febbraio

Mariola di cotechino (da cottura)
Salume costituito da carne macinata e cotenna conciato ed insaccato in budello di dimensione più grande di quello del cotechino (parte di budello dell’intestino cieco) Da consumarsi non stagionato previa cottura
PRODUZIONE – Ottobre – Febbraio

Salame da cottura (da cottura)
Salume costituito da carne macinata, conciato ed insaccato in budello.
Da consumare non stagionaro previa cottura
PRODUZIONE – Ottobre – Febbraio

Cappello de/prete (da cottura)
Salume ottenuto dalla porzione brachiale dell’arto anteriore
PRODUZIONE – Ottebre – Febbraio

Vescovo (da cottura)
Salume ottenuto dalla porzione brachiale dell’arto anteriore, riempito con pasta di cotechino
PRODUZIONE – Ottobre -Febbraio (solo su ordinazione)

Zampone (da cottura)
Salume rappresentato dalla porzione distale dell’arto anteriore opportunamente svuotato, disossato e riempito di pasta di cotechino. Da consumare non stagionato previa cottura
PRODUZIONE – Novembre – Gennaio (su ordinazione anche in altri mesi)

Stagionatura Parmigiano Reggiano
Stagionatura di varie annate anche stravecchi (oltre 3 anni)

Culatello di Zibello D.O.P.
Salume costituito dalla parte anatomica del fascio di muscoli crurali posteriori ed interni della coscia del suino, mondati in superficie e rifilati ad ottenere la classica forma a “pera”.
PRODUZIONE: Ottobre – Febbraio

Terre Verdiane srl

Loc. Zona artigianale n. 9, 43010 Zibello (PR)
Telefono e Fax: +39 0524 932399
E-mail: terreverdiane@arcagualerzi.it 
Sito: www.arcagualerzi.it 
Bollo CE: IT 2114 L CE

Scopri di più

La ditta GUALERZI S.p.A., con sede a Pilastro di Langhirano in Via Torrechiara n°25, produttrice dal 1924 di salumi tipici del comprensorio parmense associa alla tradizione artigianale una tecnologia di lavorazione all’avanguardia.

Costanti controlli lungo tutta la filiera produttiva, dalle materie prime ai prodotti finiti, garantiscono la tipicità e la salubrità dei nostri salumi.

Per avere prodotti di qualità costante, il nostro staff tecnico-produttivo è quotidianamente impegnato nei seguenti controlli: selezione e valutazione dei fornitori, delle materie prime e sussidiarie; utilizzo di merce conforme ai nostri standards aziendali ed ai requisiti igienico-sanitari; monitoraggio igienico ambientale continuo; controllo costante dei parametri chimici e batteriologici dei prodotti in lavorazione; controllo tecnico in continuo della funzionalità degli impianti e dei macchinari.

La lavorazione dei nostri prodotti secondo metodiche di qualità, prevede l’impiego di procedure di lavorazione standardizzate, formazione del personale sulle norme igieniche da seguire e sulle buone pratiche di lavorazione, documenti di registrazione di ogni fase produttiva.

Trattoria Campanini di Dadomo Maria e c. S.n.c.

Via Roncole Verdi n.136, 43100 Madonna dei Prati – Parma (PR)
Telefono: +39 0524 92569
E-mail: campanini@culatelloandwine.com
Sito: www.culatelloandwine.com

Scopri di più

I Prati della Colombarola, col tempo diventati Madonna dei Prati, non avevano altra rinomanza se non quella derivata dalle pratiche religiose che si tenevano attorno alla chiesa e che richiamavano periodicamente turbe di fedeli. La zona rimase pertanto con le stesse caratteristiche di estensione immensa di verdi prati ancora per oltre 200 anni dopo la costruzione del Santuario della Madonna dei Prati. Vi erano soltanto tre o quattro poderi (Colombarola, Servi, Cascina, Separata che in dialetto è detta “Sparà”) ma nessun’altra struttura civile.

Fu così che Don Leto Bocelli, Rettore dell’Oratorio dal 1909 al 1916, dopo una favorevole esperienza fatta nel 1910 in occasione di un pellegrinaggio di oltre 200 persone da Borgo San Donnino, tutte ospitate sotto il porticato che allora esisteva, e tutte rifocillate con un  servizio di ristoro espletato dall’Egregio Sig. ex Colonnello Claudio Ronchino del Caffè Centrale di Busseto, ritenne giunto il momento di istituire un punto di ristoro presso la chiesa. Egli destinò a questo uso il già detto portico, e alla fine dei lavori, il ristorante si presentava come appare nella vecchia foto ripresa da una cartolina dell’epoca.

Venne inaugurato il 07/05/1911. La conduzione fu affidata al Sig. Oristodemo Oppici, padre di Ugo cui va riconosciuto il merito – come diremo anche più avanti – di aver introdotto la “torta fritta” fra le specialità di richiamo della nostra zona ( sino ad allora la si faceva solo in casa e saltuariamente). Il contratto, della durata di tre anni, fu disdetto alla scadenza. Sembra che il gestore non avesse mantenuto fede ai doveri contrattuali, specie in relazione agli obblighi imposti dalla serietà del luogo, sacro alle pratiche religiose piuttosto che ai piaceri del bere.

L’11/05/1915 Oppici fu invitato ad andarsene, ma rimase sin verso Novembre. E quando lasciò, non fu per smettere l’attività bensì per continuarla, con i figli, in un modesto locale costruito a poche decine di metri. Lì cominciò a farsi le ossa il figlio Ugo aiutato dalla “Giulieta” Paraffini detta “la nera” e da lì cominciò a sorgere il nucleo di case che costituisce oggi il “Centro” di Madonna dei Prati.

Un tentativo promosso da Don Urlati di fare elevare la località al rango di Frazione per avere il cimitero, la scuola e il telefono, rimase in discussione per diversi anni, ma non poté concretizzarsi in tutto per la sopravvenuta diminuzione della popolazione. Comunque qualcosa è arrivato : le scuole, inaugurate il 30/10/1954 ma , ahimè richiuse dopo pochi anni, e il telefono. Ora resta solo quest’ultimo nella “Trattoria dei Prati” costruita come ultimo atto a Madonna dei Prati da Ugo Oppici prima di andarsene al Coduro e a Busseto lasciando la gestione dell’esercizio a Mario Pancini.

A questi successe Romano Campanini, nipote di Ugo Oppici, ed ora la sua famiglia. Turivia in testa : ne guida le sorti. E’ appunto con i Campanini che Ugo Oppici diede impulso e aprì le porta per la penetrazione della “torta fritta” nei ristoranti della Bassa Parmense.

Oggi la Trattoria Campanini rinnova la tradizione e prosegue il cammino storico della gastronomia di Madonna dei Prati. La gestione è affidata alla famiglia Campanini la quale offre alla propria clientela, piatti tipici della zona, naturalmente arricchiti dalla costante presenza nel menù del famoso Culatello di Zibello, di cui è uno dei soci del Consorzio, dalla “torta fritta”, realizzata secondo le antiche tradizioni della zona, e dal buon vino prodotto dai vigneti della Bassa Parmense.

La Trattoria Campanini vi offre in uno spazio di 60 coperti circa, menù tradizionali con una scelta fra piatti tipici della zona. E’ indispensabile prenotare almeno una settimana prima per poter gustare in tranquillità gli antichi sapori della “Bassa Parmense”. Orari di apertura : dal giovedì al lunedì dalle 19.45 in avanti, martedì e mercoledì si effettua chiusura settimanale, domenica aperto anche a mezzogiorno. Lunedì sera e domenica sera specialità fissa “torta fritta”, in altre serate su prenotazione. Durante il periodo di lavorazione del Culatello di Zibello, ottobre – febbraio, si potrà visitare il laboratorio con visita guidata anche nei luoghi di stagionatura. A fianco della Trattoria si potranno acquistare prodotti della zona (Culatello, Spalla Cotta e altri salumi, oltre a vini caratteristici della zona e Parmigiano Reggiano) nella rivendita omonima.

Orari di rivendita salumi
dalle ore 8.00 – 12.30 e dalle 14.30 – 19.30

Orario Trattoria
Pranzo dalle 12.00 (domenica, festivi e su prenotazione) Cena dalle 19.45
chiusura settimanale al martedì e mercoledì

Trattoria La Buca srl

Via Ghizzi n. 6, 43010 Zibello (PR)
Telefono: +39 0524 99214
E-mail: info@trattorialabuca.com
Sito: www.trattorialabuca.com

Scopri di più

La Trattoria L Buca accoglie da cinque generazioni buongustai di tutto il mondo. Visitate la bassa parmense con i suoi castelli e veniteci a trovare per assaporare la famosa cucina tradizionale.

logo_consorzio_culatello_200

Consorzio del Culatello di Zibello

Piazza Garibaldi 34, 43010 Zibello – ITALIA

Telefono: +39 0524 99131
Fax: +39 0524 93910

info@consorziodituteladelculatellodizibello.com

P.IVA 02517320343